Le spiagge da sogno della costa degli dei

spiagge da sogno in calabria

Sogni le spiagge della Calabria?

 

Le festività natalizie sono appena passate, non sai come affrontare la depressione che gennaio porta con sé, tanto più in periodo di pandemia. Certo, le vacanze estive sono ancora lontane, ma nulla ci vieta di sognare un po’!

Quello che caratterizza le spiagge della zona sono i colori delle sfumature del mare, che vanno dall’azzurro al turchese, per diventare quasi trasparente, e i fondali sabbiosi e bianchissimi

Seguici alla scoperta di alcune delle spiagge più belle della Costa degli Dei in Calabria.

Non solo dimenticherai per un po’ i tuoi problemi, ma arriverai preparato alle tue prossime vacanze sulla splendida costa calabrese!

 

Isola di Tropea 

 

Tropea è sicuramente una delle località più rinomate e conosciute della Calabria. Famosa per il suo mare turchese, sabbie bianchissime e vegetazione rigogliosa, è stata anche premiata con la Bandiera Blu nel 2020.

In questa cittadina sono diverse le spiagge da visitare, tra queste assolutamente da non perdere è quella di Santa Maria dell’Isola (che vedete in foto di copertina), che prende il nome proprio dalla chiesa sull’Isola di Tropea.

Ma non tutti conoscono la spiaggia della linguata: oltre l’isolotto di Santa Maria, nell’insenatura ai piedi della roccia, una “lingua” di spiaggia nascosta, raggiungibile soltanto a nuoto. Uno spettacolo da non perdere!

 

Spiaggia di Grotticelle

 

Ci spostiamo verso l’altrettanto conosciuta Capo Vaticano (non solo per i suggestivi panorami, ma anche per il famoso “Amaro del Capo” conosciuto ormai a livello internazionale, fatto proprio con erbe aromatiche coltivate in queste zone) dove si trova una spiaggia mozzafiato, definita tra le più belle spiagge d’Italia. Parliamo di Grotticelle, anche questa caratterizzata da sabbia finissima e bianchissima. La sua particolarità data dal fatto che sia composta di numerose insenature (piccole grotte appunto) dove nascono piccole spiaggette raggiungibili solo via mare o attraverso sentieri scoscesi, circondate da macchia mediterranea. 
Un consiglio: provate a fare snorkeling intorno agli scogli e alle insenature, non ve ne pentirete!

 

La “Praia ‘i focu”


Spiaggia situata sull’estrema punta di Capo Vaticano, questa perla nascosta, al riparo tutto l’anno da correnti che raffreddano la temperatura dell’acqua.  Anche questa si può raggiungere solo via mare (durante tutti i mesi estivi vengono organizzate escursioni in barca, ma raggiungibile anche a nuoto dai più temerari) è uno spettacolo esclusivo da non perdere.

 

La spiaggia della Baia di Riaci

 

Questa spiaggia si trova a Santa Domenica di Ricadi, un vero paradiso naturale fatto di sabbia bianca e mare che nulla ha da invidiare a quello caraibico. Quello che coglie subito lo sguardo è lo Scoglio Grande che emerge dalle acque vicinissimo alla riva e che domina  il paesaggio. Di questa imponente roccia di tufo oggi rimane solo una parte, infatti fu bombardata dall’aviazione inglese durante la seconda guerra mondiale, perché scambiato per una nave tedesca.

Proprio davanti a questa baia, adagiata su un fondale di circa 20 metri, giace una nave mercantile affondata nel 1917 e divenuta negli anni meta prediletta di sub e amanti delle immersioni.

 

La spiaggia della Scalea

 

Si trova sempre a Santa Domenica, anche qui insenature e scogli contribuiscono a creare la bellezza di questa spiaggia, rimasta ad uno stato naturale e incontaminato. Si può raggiungere solamente a piedi grazie ad una scalinata (la scalea). Quando la visiterete, approfittatene per fermarvi ad ammirare, dallo spiazzale sovrastante, il panorama della spiaggia, la vegetazione rigogliosa, la vista dello Stromboli e il mare aperto.

Il villaggio Marco Polo da l’ha accesso alla spiaggia attigua, che si trova a pochi metri, che potrete raggiungere comodamente in macchina o a piedi soggiornando nel villaggio stesso. 

 

Paradiso del Sub

 

Si tratta di una piccola baia nascosta, ma che vale la pena visitare (si trova a Zambrone).

Le sue piccole spiaggette,  sormontata dal suggestivo scoglio del Leone, sono raggiungibili tramite piccole imbarcazioni, pedalò e canoe o mediante uno specifico sentiero sterrato. Non a caso il nome Paradiso del Sub, in quanto è meta di appassionati di escursioni e immersioni subacquee, soprattutto nelle belle giornate di sole, dove si può godere al massimo della trasparenza e lucentezza delle acquee, sarà uno spettacolo unico nel suo genere!

 

Queste sono solo alcune delle più belle spiagge della Calabria. Ma ogni centimetro dei km di costa ha le sue particolarità e la sua bellezza.

Se ne avete l’occasione, il periodo migliore per visitare la Costa degli Dei è la tarda primavera o l’autunno, mesi in cui il clima è mite e caldo, l’ideale per godersi questi paradisi naturali lontani dal caos e dalla folla estiva.

Volete saperne di più sulla Calabria, la sua bellezza e la sua storia? Tornate a leggere i prossimi articoli!

Rispondi